Categoria

Messaggi Popolari

1 Ginocchia
Diclofenac durante la gravidanza
2 Riabilitazione
Il lato destro fa male alla schiena: probabili malattie, diagnosi e trattamento
3 Ginocchia
Una serie dei migliori esercizi di Bubnovsky a casa
Image
Principale // Ginocchia

Massaggio per i legamenti durante lo stretching


L'allungamento dei legamenti si verifica a causa di un movimento eccessivamente brusco dell'arto durante lo sforzo fisico, ad esempio durante la pratica sportiva. Il massaggio slogato è uno dei metodi di maggior successo per eliminare le conseguenze delle distorsioni. Affronta con successo sintomi come dolore, gonfiore, sanguinamento nei tessuti molli (con rottura dei vasi sanguigni), disturbi articolari.

Benefici della procedura

Il metodo può essere applicato non prima di un giorno dopo l'infortunio. È utile in quanto migliora la circolazione sanguigna e il drenaggio linfatico nella zona dello stretching, alleviando i sintomi del dolore. Aiuta a ripristinare la funzionalità dell'articolazione. Inoltre, il massaggio stimola il tono muscolare della zona interessata..

Come fare il massaggio?

La procedura viene eseguita 1-2 volte a settimana per 15 minuti. Il massaggio principale è preceduto da una fase preparatoria, che dura circa 5-10 minuti. Per cominciare, si consiglia di riscaldare la pelle. Prima di iniziare le manipolazioni nell'area della distorsione, è necessario massaggiare le aree situate nelle vicinanze. Quindi, se la caviglia è danneggiata, lo stinco viene prima massaggiato e, nel caso dell'articolazione del ginocchio, iniziano con la coscia.

Non dovresti continuare la procedura quando il paziente lamenta dolore. Altrimenti, potrebbe peggiorare la condizione.

Massaggio alla caviglia

Quando si allungano i legamenti della caviglia, viene eseguito prima un massaggio preparatorio. Il paziente è posto sulla schiena, l'arto è rilassato, un rullo è posto sotto il ginocchio. La fase preliminare, della durata di circa 3 minuti, prevede colpi e strette a becco con la parte del gomito della mano. I movimenti iniziano alla caviglia e risalgono gradualmente la parte inferiore della gamba. Alla fine, applicare un impasto circolare con la punta delle dita.

La sessione di massaggio principale inizia con colpi circolari della caviglia su entrambi i lati del tendine di Achille. Quindi, alternativamente, applicare una pinza (i movimenti vengono eseguiti a spirale e dritti), accarezzando, sfregando coracoide con ciascun palmo, stringendo gli stinchi, accarezzando in cerchio con i polpastrelli delle dita, massaggiando la caviglia. La procedura si conclude con una leggera flessione / estensione passiva del piede.

Massaggio al ginocchio

In generale, il massaggio del ginocchio è caratterizzato dalle stesse tecniche che vengono utilizzate nel massaggio dell'articolazione della caviglia. Una sessione preparatoria consiste delle seguenti azioni:

  • Accarezzamento diretto lungo l'arto;
  • Come un becco stringe con il gomito;
  • Impastare circolare con le dita.
La procedura termina con la flessione e l'estensione della gamba all'articolazione.

All'inizio della seduta principale viene esposto il muscolo quadricipite femorale. Come tecnica principale, viene utilizzato lo sfregamento circolare con la punta delle dita. Vengono utilizzati anche sfregamento a tenaglia, carezze concentriche, massaggio delle aree della coscia e della parte inferiore della gamba adiacenti all'articolazione infiammata. Alla fine della procedura vengono eseguite la flessione e l'estensione del ginocchio. I muscoli non dovrebbero sforzarsi..

Massaggio alle spalle slogate

Affinché i muscoli siano il più rilassati possibile, il paziente si siede su una sedia, la mano dolorante viene ferita dietro la schiena o giace su una collina, ad esempio su un tavolo. Quando si massaggia la spalla, inizialmente è necessario rimuovere il gonfiore nell'area della borsa articolare. Nella fase iniziale, viene eseguita la preparazione dell'area lesa. Per fare questo, è necessario allungare i muscoli trapezi e cervicali con movimenti leggeri. Quindi passano al palco principale: accarezzamento concentrico e sfregamento della spalla da diversi lati. In media, la procedura richiede circa 7 minuti.

Controindicazioni

Nonostante l'ovvia innocuità della procedura, ci sono una serie di controindicazioni alla sua attuazione. Non è raccomandato per i pazienti che soffrono di infiammazione acuta causata da tutti i tipi di malattie croniche. Non si dovrebbe ricorrere a sedute a temperatura corporea elevata con aumento della VES nel sangue, in caso di gonfiore con infiammazione o emorragia estesa. Altre controindicazioni includono trombosi, sanguinamento, varie malattie della pelle (dermatiti, eruzioni cutanee, ecc.).

Tecnica di massaggio alla caviglia dopo fratture, artrosi e lesioni ai legamenti

Il termine generale "distorsione del legamento" si riferisce a un complesso di varie lesioni che colpiscono i legamenti stessi, i loro punti di attacco, muscoli, nervi e tendini. Il trauma è accompagnato da dolore, gonfiore e mobilità limitata; nei casi più gravi si sviluppa un processo infiammatorio. Il massaggio della distorsione alla caviglia è parte integrante della terapia e svolge un ruolo fondamentale nella riabilitazione.

Massaggio terapeutico come parte della terapia

Lo scopo del massaggio è ripristinare la circolazione sanguigna e il flusso linfatico nella zona interessata. Aiuta a ridurre il gonfiore e l'infiammazione, favorisce il riassorbimento dei depositi di sale e accelera il processo di rigenerazione. Massaggiare l'area danneggiata è utile in tutte le fasi della guarigione. Di conseguenza:

  • il dolore diminuisce;
  • la mobilità dell'articolazione viene ripristinata;
  • lo sviluppo dell'atrofia muscolare si ferma;
  • migliora la funzione di sostegno dell'articolazione;
  • aumenta l'elasticità e la mobilità dei legamenti.

Esistono una serie di controindicazioni che vengono prese in considerazione dagli specialisti quando prescrivono il trattamento. Qualsiasi impatto fisico è inaccettabile per le seguenti patologie:

  • esacerbazione di malattie croniche;
  • forte processo infiammatorio;
  • ferite aperte;
  • malattie della pelle;
  • trombosi vascolare;
  • gonfiore grave.

Il massaggio terapeutico per allungare i legamenti della gamba è prescritto solo da un medico e viene eseguito sotto la sua supervisione. Nel tempo, il paziente può padroneggiare autonomamente la tecnica del massaggio della caviglia con lo stretching ed eseguire l'automassaggio, tuttavia, nella fase iniziale, è necessario l'aiuto di un professionista.

Regole del massaggio

Puoi iniziare le sessioni di massaggio terapeutico non prima di tre giorni dopo l'infortunio. La fretta può causare sanguinamento e peggiorare la situazione..

La durata consigliata della prima sessione è di 7-10 minuti, gradualmente il tempo della procedura aumenta fino a 15 minuti. Durante la procedura, è possibile utilizzare agenti riscaldanti e curativi per ridurre il disagio, così come l'olio da massaggio..

Una sessione di massaggio terapeutico per danni ai legamenti consiste in due fasi, il cui ordine deve essere osservato. Nella prima fase, che si chiama preparatoria, viene elaborata l'area della parte inferiore della gamba. È importante tenere presente che l'impatto inizia nell'area situata sopra il sito ferito..

Dopo la fase preparatoria, viene eseguito il massaggio principale, che colpisce l'area direttamente danneggiata.

Durante la sessione, i muscoli e i legamenti dell'arto colpito dovrebbero essere rilassati. La gamba deve essere posizionata convenientemente, per la quale vengono utilizzati rulli speciali. Tutti i movimenti vengono eseguiti facilmente e senza intoppi, mentre la tecnica di massaggio della caviglia dopo una frattura, rottura o distorsione sarà diversa. La vittima non dovrebbe provare forti dolori, soprattutto se il paziente è un bambino.

Tecnica di massaggio

La fase preparatoria della procedura comprende diversi movimenti di massaggio eseguiti in una sequenza specifica. Ogni movimento deve essere ripetuto da 4 a 6 volte.

  • accarezzare - eseguito con un palmo rilassato, scivolando facilmente sulla superficie massaggiata. In questo caso, il pollice è retratto al massimo di lato;
  • spremitura - fatta con il bordo del palmo, che è posizionato sulla parte inferiore della gamba. Per una pressione uniforme, le dita devono essere piegate;
  • sfregamento avvincente - eseguito con quattro dita, spostandosi gradualmente lungo l'area massaggiata. Il pollice è posto dalla parte opposta;
  • sfregamento a spirale: movimenti rotatori leggeri, eseguiti dai cuscinetti di quattro dita;
  • impastare - consiste in una leggera pressione con la punta delle dita sul muscolo da massaggiare. Durante il movimento, il muscolo si sposta leggermente di lato;
  • impastamento profondo - eseguito con le falangi di quattro dita. La spazzola si sposta gradualmente in avanti, elaborando con cura l'area massaggiata.

In questo modo, viene eseguito un massaggio preparatorio quando i legamenti della caviglia sono allungati o strappati. Dopodiché, vale la pena spostarsi nell'area interessata. L'area ferita viene elaborata come segue:

  • la corsa circolare viene eseguita 4-5 volte;
  • Lo sfregamento con la pinza viene eseguito 6-7 volte, i movimenti vengono eseguiti dall'alto verso il basso;
  • lo sfregamento con la punta delle dita viene eseguito 5-6 volte nell'area del tendine di Achille;
  • accarezzando 6-7 volte;
  • sfregamento con la punta delle dita 3-4 volte;
  • carezze finali 5-6 volte.

Durante la procedura, l'attenzione si concentra sulle aree più accessibili dell'articolazione. L'area sotto la caviglia e su entrambi i lati del tendine di Achille viene accuratamente elaborata. In caso di forte dolore, la sessione deve essere interrotta.

Massaggio dell'acqua

L'area problematica viene risolta non dalle mani di un massaggiatore, ma da getti d'acqua. In questo caso, la portata viene regolata individualmente. La pressione dell'acqua, regolata in modo specifico, aiuta a ripristinare il movimento dell'articolazione e ad aumentarne la mobilità.

L'azione meccanica dei flussi d'acqua migliora la circolazione sanguigna nella zona interessata, elimina il dolore e accelera il recupero. Il massaggio dell'acqua della caviglia è prescritto per l'artrosi, così come dopo operazioni, lussazioni, rotture e distorsioni.

Il medico determina quante sedute sono necessarie e ne imposta la durata. L'idromassaggio viene effettuato da specialisti qualificati utilizzando dispositivi certificati. I video che dimostrano il funzionamento dei dispositivi moderni mostrano la loro praticità e versatilità. Questo tipo di terapia può anche essere prescritto a uno scolaro. La procedura dovrà essere abbandonata solo in caso di esacerbazione di patologie croniche, in presenza di processi infiammatori o malattie della pelle.
Il corso del massaggio terapeutico può includere da 10 a 15 procedure che aiutano a ripristinare rapidamente la parte inferiore della gamba ferita.

Durante il periodo di riabilitazione vengono utilizzate varie tecniche e metodi. In casi semplici, un massaggio classico eseguito da un professionista aiuta il paziente a riprendersi.

In situazioni difficili, al paziente può essere prescritto un massaggio in acqua della caviglia con allungamento con aggiunta di acido oleico.

È possibile fare un massaggio quando slogato?

Un massaggio distorsivo è un modo per trattare gli effetti di un infortunio. Aiuta a ripristinare la funzione dell'articolazione, a ripristinarne la mobilità. Dopo un massaggio eseguito correttamente, la microcircolazione sanguigna nei tessuti che circondano l'articolazione migliora e il deflusso linfatico si normalizza. Ciò si traduce in una riduzione del gonfiore..

Quando iniziare il massaggio?

Lo stretching di muscoli e legamenti è inteso come allungamento eccessivo e rottura del collagene o delle fibre muscolari. In misura lieve, la loro integrità non viene violata e la vittima avverte un leggero dolore e i tessuti che circondano l'articolazione si gonfiano.

Con distorsioni più forti, alcune delle fibre e dei capillari sanguigni si rompono. C'è un forte dolore e l'emorragia si unisce al gonfiore dei tessuti molli. Esternamente, l'articolazione appare gonfia, con contorni levigati ed ematomi visibili.

È severamente vietato massaggiare immediatamente dopo un infortunio. L'azione del massaggiatore non farà che intensificare il sanguinamento dai vasi danneggiati, farà accumulare ancora più linfa nei tessuti e contribuirà all'aumento del tumore.

Pertanto, il primo soccorso consiste nel tentativo di ridurre la saturazione dei tessuti con sangue e linfa: sull'articolazione vengono applicate bende o impacchi rinfrescanti.

Il massaggio dell'articolazione lesionata con distorsioni di legamenti e muscoli può essere iniziato solo 2-3 giorni dopo la lesione. Il massaggio precoce dovrebbe essere mirato ad aumentare la linfa e il flusso sanguigno nell'area problematica (più vicino al busto del paziente). Dopo alcuni giorni, si spostano nell'area dell'edema.

Massaggio di stretching nei primi giorni dopo l'infortunio

Iniziando un massaggio terapeutico 2-3 giorni dopo l'infortunio, il massaggiatore cerca di ripristinare la microcircolazione dei liquidi nella zona sopra l'articolazione. Questa tecnica è chiamata aspirazione. Ha lo scopo di aumentare il flusso sanguigno dall'articolazione ed è progettato per ridurre il gonfiore dei tessuti attorno al muscolo danneggiato o all'apparato legamentoso.

Quando si allungano i muscoli del collo o della parte bassa della schiena, il massaggio di aspirazione viene eseguito sulle superfici laterali, nell'area della zona in cui si hanno sensazioni dolorose. Evita di applicare troppa pressione sulla pelle e sui muscoli. Se il paziente avverte dolore, questo massaggio può danneggiarlo. Per ripristinare il flusso sanguigno, vengono eseguiti i seguenti movimenti:

  1. L'ictus viene eseguito nella direzione del flusso sanguigno venoso (dall'articolazione al tronco). Se l'articolazione della spalla è allungata, l'accarezzamento viene eseguito lungo il lato del collo dall'attaccatura dei capelli fino alla spalla e alla schiena. Quando si allungano i muscoli della coscia - sopra il punto dell'edema: lungo le superfici laterali e posteriori della gamba (a seconda del luogo della lesione), glutei. Esegui 2-3 movimenti di carezza.
  2. Dopo aver accarezzato nella stessa direzione, la compressione è terminata. Questa tecnica viene ripetuta 3-4 volte e passa alla successiva.
  3. I cuscinetti di 4 dita impastano i muscoli, muovendosi allo stesso modo nella direzione della corrente venosa. L'impasto è fatto per 10-15 secondi.

Dopo aver impastato, viene ripetuta la sequenza dei movimenti di massaggio. La durata totale del massaggio di aspirazione è di circa 10 minuti per la prima volta, poi la durata aumenta gradualmente fino a 15 minuti.

Questo massaggio viene eseguito entro 2-3 giorni. La procedura deve essere eseguita 2 volte al giorno: al mattino e alla sera. Il requisito principale per il paziente è di rilassare completamente tutti i muscoli. Il terapista può ottenere ciò mantenendo gli arti o il corpo del paziente in una normale posizione fisiologica..

Massaggio per ripristinare la funzione muscolare e articolare

Prima di iniziare un massaggio terapeutico per allungare muscoli o legamenti, è necessario eseguire una procedura preparatoria. Viene eseguito secondo il metodo descritto per il massaggio aspirante. Lo scopo della procedura di preparazione è garantire un buon flusso sanguigno durante la parte principale. I movimenti del massaggio preliminare vengono eseguiti 4-5 volte e l'impasto viene eseguito per 15 secondi. Se il paziente avverte sensazioni dolorose, è necessario ridurre l'intensità della pressione.

Al termine della parte preparatoria, i movimenti di massaggio vengono eseguiti direttamente nell'area interessata. Per la caviglia, sono i seguenti:

  1. Il paziente dovrebbe sdraiarsi sulla pancia. Afferrando il tendine d'Achille con il pollice e l'indice, esegui un colpo di grizzly dal tallone alla parte inferiore della gamba. Muovendo la mano nella stessa direzione, viene eseguita anche la tecnica successiva: accarezzare la pinza. I ricevimenti si alternano due volte, eseguendo ciascuno 4-5 volte.
  2. La carezza concentrica oa spirale delle superfici laterali della caviglia deve essere eseguita dalla caviglia alla parte inferiore della gamba. Quindi il piede deve essere avvolto con entrambe le mani, i pollici vengono posizionati sotto le caviglie e accarezzati la pelle dal basso verso l'alto.
  3. Termina il massaggio della parte posteriore della gamba accarezzando la parte inferiore della gamba: l'arto è avvolto attorno a entrambe le mani ei movimenti vengono eseguiti dalla caviglia al ginocchio.
  4. Appoggia il paziente sulla schiena. Esegui un colpo avvolgente dalle dita dei piedi al ginocchio. Dopodiché, il massaggiatore strofina la superficie anteriore dell'articolazione e della parte inferiore della gamba, quindi ripete le carezze. Usando i cuscinetti di 4 dita, eseguire uno sfregamento a spirale dalle dita in su, finire con l'accarezzamento.
  5. In posizione supina, il massaggiatore afferra il tallone con le mani, e con i pollici massaggia contemporaneamente le zone sotto le caviglie e ai lati del tendine di Achille, come indicato al paragrafo 2.
  6. Il massaggio termina con i movimenti di carezza del piede e quindi della parte inferiore della gamba.

Dopo una sessione di massaggio, vengono eseguiti i movimenti del piede (su e giù, rotazione, ecc.). Possono essere attivi o passivi, ma devono essere eseguiti con attenzione e lentamente. Una seduta di massaggio con questi movimenti dura circa 15 minuti. Hai bisogno di massaggiare ogni giorno.

Massaggio al ginocchio

Altre tecniche sono utilizzate per trattare il ginocchio dopo lo stretching. L'inizio della seduta prevede un massaggio di aspirazione nella zona della coscia. Eseguire un afferrare accarezzando dal ginocchio all'inguine, alternato a sfregamento e sfregamento a spirale per 4-5 minuti.

Quindi eseguire i seguenti movimenti dalla parte inferiore della gamba (terzo superiore) al terzo inferiore della coscia:

  1. La carezza avvolgente viene eseguita con un unico movimento continuo con entrambe le mani contemporaneamente.
  2. Strofinando le superfici laterali.
  3. Afferrando l'articolazione con i palmi, i pollici eseguono la levigatura con flessioni dalla rotula alla parte posteriore della gamba. In questo caso, dovrebbe formarsi una piega della pelle davanti alle dita..
  4. Sfregamento a spirale con 4 dita sui lati della rotula. Esegui il movimento verso l'inguine.
  5. Con i pollici, accarezza il calice e lungo gli spazi articolari su entrambi i lati dell'articolazione (dalla parte anteriore a quella posteriore).
  6. Sfregamento a spirale lungo le stesse linee.
  7. Il massaggio si conclude con un'avvolgente carezza. Deve essere fatto dall'area appena sotto il ginocchio alla piega dell'inguine..

Questo massaggio dovrebbe essere fatto ogni giorno per 10-15 minuti. Gli stessi movimenti vengono eseguiti per massaggiare l'articolazione del gomito quando è allungata, tenendo conto della struttura delle parti corrispondenti.

Massaggio schiena e cervicale

Il massaggio preparatorio (aspirazione) per allungare il collo oi legamenti lombari consiste in carezze e sfregamenti (5-6 movimenti), devono essere eseguiti in direzione del collo. Dopodiché, impastando con entrambe le mani su una metà della schiena, passare all'altra (1-2 minuti ciascuna) e terminare la preparazione accarezzando.

La parte principale è composta da:

  • sfregamento della sega: il pollice e l'indice si trovano su entrambi i lati della colonna vertebrale e con il movimento la pelle si sposta;
  • spostando: i palmi si trovano sui lati opposti della colonna vertebrale e si muovono in direzioni opposte;
  • massaggio dei processi spinosi - le dita sono nelle fosse tra le sporgenze ossee ed eseguono movimenti circolari con poca pressione;
  • impastare con la pressione: i pollici premono sulla pelle e sui muscoli della schiena vicino alla colonna vertebrale e si allontanano da essa;
  • impastare con una tecnica che ricorda lo stretching: premendo le dita di entrambe le mani sui muscoli della parte bassa della schiena, spostandole lateralmente da e verso la colonna vertebrale, allungando la pelle;
  • finire con carezze dalle natiche al collo.

Ogni movimento dovrebbe essere ripetuto 5-6 volte. Il massaggio di stretching alla schiena può essere eseguito ogni giorno per 10-15 minuti.

In caso di lesioni al rachide cervicale, viene eseguita accarezzando i lati del collo dall'attaccatura dei capelli fino alle spalle. Quindi i muscoli vengono impastati sulle clavicole. La procedura richiede solo 1-2 minuti e la pressione non dovrebbe essere troppo forte. Ci sono grandi vasi sanguigni nel collo che alimentano il cervello, quindi massaggia attentamente quest'area..

Controindicazioni al massaggio

Quando legamenti e muscoli sono allungati, è consigliabile mostrare il paziente a un medico. È lui che può prescrivere il corso desiderato di procedure mediche. Quando si esegue un massaggio da soli, è necessario tenere presente che la procedura è controindicata per:

  • alta temperatura e condizioni febbrili;
  • infiammazione pronunciata (arrossamento della pelle sopra l'articolazione, aumento della temperatura del tegumento, gonfiore);
  • emorragia estesa o sanguinamento;
  • eruzioni cutanee sulla pelle, dermatiti, ecc.;
  • diagnosi di trombosi, tromboflebite.

In questi casi, il massaggio può influire sulla salute generale del paziente, quindi è meglio non auto-medicare.

Rottura del legamento della caviglia: massaggio

Molti metodi diversi vengono utilizzati per ripristinare l'apparato legamentoso danneggiato dell'articolazione della caviglia. Si tratta di operazioni chirurgiche, terapia cellulare, immobilizzazione degli arti. Il ruolo più importante è svolto dal processo di riabilitazione dopo un infortunio o un intervento chirurgico. Per ripristinare il paziente dopo un legamento della caviglia rotto, il massaggio viene utilizzato insieme a esercizi di fisioterapia e fisioterapia..

Quali legamenti della caviglia sono strappati?

A seguito di un infortunio alla caviglia, i legamenti possono strapparsi:

sindesmosi tibiofibulare distale;

Molto spesso, il legamento laterale è interessato - due terzi di tutti i casi. Sono feriti a causa dell'eccessiva rotazione verso l'interno della parte inferiore della gamba in combinazione con la sua flessione plantare. Il legamento tibiofibolare anteriore è più suscettibile ai traumi. Il divario può essere di diversa gravità:

1 grado. Solo una piccola parte delle fibre si rompe. Nella vita di tutti i giorni, questo tipo di lesione si chiama stretching. Il massaggio distorsione alla caviglia può essere utilizzato come uno dei principali metodi di trattamento, poiché non è richiesto l'intervento chirurgico in tali situazioni.

2 ° grado. La maggior parte delle fibre sono strappate. Tuttavia, il divario rimane incompleto. Il collegamento mantiene la sua funzione.

3 gradi. Si verifica una rottura completa del legamento. La funzione della caviglia è gravemente compromessa.

Cosa fare in caso di distorsioni?

Se i legamenti non sono completamente strappati, le misure conservative sono sufficienti per il recupero. Molto spesso, si verifica un leggero allungamento. Si manifesta con dolore, gonfiore articolare. Per ripristinare, è necessario eseguire le seguenti operazioni:

1. Applicare il freddo sull'area danneggiata. È utile nel primo giorno dopo l'infortunio, e soprattutto nelle prime ore, poiché aiuta a ridurre gonfiore e dolore.

2. Cammina. Devi risparmiare la gamba dolorante. Non devono essere forniti picchi di carico. Ma è richiesto uno stress minimo per il pieno recupero. Piccoli carichi migliorano la circolazione sanguigna, assicurano il deflusso della linfa e del sangue venoso. Questo non solo riduce il dolore e garantisce la completa rigenerazione dei tessuti, ma riduce anche il numero di mediatori infiammatori nella lesione..

3. Sottoponiti a un massaggio alla caviglia dopo lo stretching. Meglio essere fatto da un professionista. Se questo non è possibile, fallo da solo o chiedi ai tuoi parenti. Un cattivo massaggio è meglio di niente.

Come massaggiare i legamenti del ginocchio?

Nella fase iniziale del massaggio, è necessario garantire il flusso sanguigno nell'area danneggiata. Per questo, lo sfregamento dovrebbe essere fatto.

La persona assume una posizione seduta. La gamba è distesa, sdraiata su una pedana. Ad esempio, il paziente può essere seduto su una sedia o un divano con il piede su uno sgabello basso. Un'altra opzione: sdraiati, con un rullo sotto il ginocchio.

Il massaggiatore impasta l'articolazione della caviglia. Esegue movimenti lungo la superficie anteriore del piede e la parte distale della parte inferiore della gamba. Questa tecnica si chiama sfregamento. In questo caso, il luogo ferito dovrebbe essere evitato. Non è possibile esercitare una pressione diretta su di lui, poiché ciò provocherà dolore..

Se una persona si fa un massaggio da sola, non sarà difficile determinare l'area problematica per lui. Differisce in quanto fa male. Se il massaggio viene fatto a un'altra persona, non solo dovresti essere guidato dai sentimenti del paziente e chiedere informazioni su di loro, ma anche prestare attenzione all'aspetto dell'articolazione della caviglia. In luoghi di legamenti danneggiati, è spesso possibile vedere ematoma. In caso contrario, l'edema è quasi sempre presente..

Quando si eseguono colpi:

il massaggiatore mantiene la spazzola rilassata;

ha quattro dita chiuse e il pollice è rapito al massimo;

le zone massaggiate sono coperte con il palmo più ampio possibile.

Dopo tre minuti inizia un effetto di massaggio più attivo. Tuttavia, non dovrebbe essere eccessivo. Se il paziente lamenta dolore, vale la pena prestare attenzione sia alla forza dell'impatto, sia all'area di applicazione di questa forza. Le principali tecniche utilizzate dal massaggiatore:

Stringendo il bordo del palmo. La spazzola è posizionata con un bordo sulla zona massaggiata della pelle. Le dita sono rilassate e piegate. La spazzola è posizionata sull'arto. La spremitura viene eseguita con sforzo, ma i movimenti sono lenti.

Strofinando con una pinza. Quattro dita sono posizionate sulla zona massaggiata. Sono raccolti in un mucchio. L'alluce si trova sull'altro lato della gamba. Il massaggiatore usa la punta delle dita per strofinare la zona massaggiata.

Impastare con la punta delle dita. Lo stesso delle "pinze". Solo il dito non poggia sulla gamba. Quattro dita, raccolte in un fascio, eseguono movimenti circolari. Premono sul muscolo, spostandolo di lato durante l'esecuzione dei movimenti.

Impastare le falangi delle dita. La mano del massaggiatore è serrata a pugno. Il medico massaggia il muscolo premendolo contro l'osso. A poco a poco si muove. Il pollice viene utilizzato come fulcro rispetto al quale viene eseguito il movimento di traslazione. Aiuta a riparare il pennello.

Quindi accarezzando di nuovo. Completa ogni seduta di massaggio.

La procedura può essere eseguita dopo aver preraffreddato l'area problematica. Il massaggio viene eseguito due volte al giorno. Nei primi giorni dopo l'infortunio, la durata della sessione non supera i 4-7 minuti. In futuro, è aumentato a 10-12 minuti..

Ho bisogno di diagnosi?

Non dovresti iniziare subito un massaggio. In caso di lesioni alla caviglia, se la gamba è gonfia e dolorante, se è apparso un ematoma e soprattutto in situazioni in cui il paziente non può calpestare la gamba o l'articolazione è diventata instabile, è necessaria la diagnosi. Dovresti consultare un medico e almeno fare un'ecografia dell'articolazione o una radiografia (o ancora meglio una risonanza magnetica) per capire:

il legamento è parzialmente strappato o completamente;

se ci sono alterazioni infiammatorie concomitanti nei legamenti adiacenti;

se ci sono fratture ossee intra-articolari.

Sulla base dei risultati dell'esame, il medico concluderà il metodo di trattamento preferito. Potrebbe essere necessario un intervento chirurgico o l'immobilizzazione dell'arto con un calco in gesso. In una situazione del genere, il problema non può essere risolto con il solo massaggio. Sebbene possa essere utilizzato in seguito, durante il periodo di riabilitazione.

L'efficacia del massaggio

Il massaggio è buono perché fornisce buoni risultati per quasi tutte le lesioni o malattie. Viene utilizzato per rotture legamentose, lussazioni, fratture della caviglia (durante la fase di recupero), contusioni e qualsiasi altra condizione. Se viene eseguito un impatto sul ginocchio o sulla caviglia, una persona non deve nemmeno ricorrere all'aiuto di estranei. Può fare l'automassaggio e, con abilità e abilità sufficienti, un tale effetto sarà efficace.

Ma non vale nemmeno la pena sopravvalutare il ruolo del massaggio nel trattamento e nel recupero di un paziente. Questa procedura non aiuterà:

guarire i legamenti completamente strappati se richiedono una ricostruzione chirurgica;

fare in modo che le ossa rotte assumano la posizione corretta per una fusione completa;

ripristinare la funzione degli arti dopo lesioni croniche dell'apparato legamentoso.

Non dovresti aspettarti risultati eccezionali dall'applicazione del massaggio. Questa è una delle opzioni per la terapia sintomatica, se utilizzata nel periodo acuto della lesione, nonché uno dei tanti metodi efficaci di recupero durante il periodo di riabilitazione (anche dopo l'intervento chirurgico o la rimozione di un calco in gesso).

I principali effetti che si possono ottenere dal massaggio:

normalizzazione del trofismo tissutale, che può accelerare i processi rigenerativi;

deflusso di linfa e sangue venoso - allevia il gonfiore;

ridurre il numero di mediatori infiammatori nell'area danneggiata allevia la maggior parte dei sintomi;

il tono muscolare è normalizzato;

con un uso prolungato, la funzione articolare viene ripristinata più velocemente.

In questo caso, il massaggio non influisce sull'esito della lesione. Le lesioni leggere, in cui il paziente si auto-guarisce, scompaiono da sole, indipendentemente dal fatto che i muscoli vengano massaggiati o meno. Se c'è un grave danno alle strutture intra-articolari, il solo massaggio non risolverà il problema. Sono necessari trattamenti aggiuntivi, compreso quello chirurgico.

Massaggio per lesioni croniche

Fino al 50% dei pazienti con lesioni alla caviglia non vede un medico o non riceve un trattamento adeguato dopo il trattamento. Associato a questo è l'elevata incidenza di risultati insoddisfacenti. Gli effetti residui sono osservati nel 30% dei pazienti nel periodo tardivo dopo la lesione alla caviglia. In particolare, può essere un'instabilità cronica della caviglia.

Con vecchie ferite, è improbabile che il massaggio da solo sia sufficiente. Se si è sviluppata instabilità articolare, nei primi due mesi può in alcune situazioni essere trattata con l'uso di dispositivi di fissaggio esterni. Per lesioni di maggiore prescrizione si deve ricorrere a interventi chirurgici. Sono tutti divisi in 3 gruppi:

plastica di un legamento lacerato con tessuti locali;

il suo restauro con allotrapianti (tessuti donatori in scatola);

plastica con protesi sintetiche.

Se è trascorso molto tempo dall'infortunio, ma la gamba fa male, si gonfia o si contorce sotto sforzo, dovresti consultare un medico. Forse c'è una rottura completa dei legamenti che non è stata diagnosticata e trattata. Se la diagnostica mostra che il recupero può essere effettuato con metodi conservativi, il massaggio viene utilizzato insieme ad altre procedure: fisioterapia, fisioterapia, ozono terapia e altre tecniche che consentono di alleviare il dolore e migliorare la circolazione sanguigna.

Massaggiare dopo la rottura dei legamenti della caviglia

Le lesioni gravi alla caviglia richiedono un intervento chirurgico o un'immobilizzazione prolungata con un calco in gesso. Il massaggio non viene applicato durante il periodo acuto. Ma viene utilizzato nel periodo di recupero per accelerare la riabilitazione del paziente e ridurre i sintomi..

Le operazioni vengono eseguite in modo diverso, a seconda delle caratteristiche della lesione. Dopo alcuni, è necessaria l'immobilizzazione. Molti interventi chirurgici ricostruttivi legamentosi non comportano il successivo calco in gesso. Pertanto, fin dai primi giorni, ai pazienti è consentito caricare un arto, dedicarsi all'educazione fisica. Nelle prime due o tre settimane, viene caricato minimamente, quando si cammina con le stampelle. In futuro, un bastone viene utilizzato come supporto.

Il massaggio può essere eseguito fin dai primi giorni dopo l'operazione. Ma non è l'articolazione stessa che viene massaggiata, ma i tessuti molli vicini. Nel lungo periodo di riabilitazione, il massaggio viene utilizzato per ripristinare la gamma di movimento nell'articolazione della caviglia.

Massaggio distorsione al ginocchio

Il massaggio viene utilizzato per alleviare il dolore al ginocchio, migliorare la circolazione sanguigna e il drenaggio linfatico. Aiuta a ripristinare più velocemente la funzione articolare.

Il massaggio inizia non prima di un giorno dopo l'infortunio. Fino a questo momento, si consiglia un riposo funzionale completo. Il freddo può essere applicato al ginocchio per ridurre gonfiore e dolore.

A partire dal secondo giorno è possibile eseguire procedure termiche. Sono combinati con un massaggio agli arti. Deve essere eseguito in modo tale che il paziente non senta dolore..

Quando allunghi i legamenti del ginocchio, massaggia la coscia. Inizialmente, il massaggio viene eseguito 1-2 volte al giorno, per 5-10 minuti. Di questi, la fase preparatoria dura 2-3 minuti: accarezzare la pelle della coscia, impastare e sfregare. La durata di ogni seduta viene gradualmente aumentata e raggiunge i 15 minuti..

Dopo la fine del periodo acuto di lesione, se toccare il ginocchio ha cessato di essere doloroso, è possibile massaggiare direttamente l'articolazione interessata. I movimenti del massaggio vengono eseguiti lungo le sue superfici laterali, meno spesso - dietro la gamba. Se il ginocchio viene massaggiato, in questo momento il paziente si trova e un rullo viene posizionato sotto il ginocchio. Movimenti prevalenti: sfregamento diritto e circolare con quattro dita e la base del palmo.

Se la parte posteriore del ginocchio viene massaggiata, la persona si trova a pancia in giù. Piega la gamba a un angolo di 45 gradi. Usano principalmente carezze e sfregamenti circolari. Vale la pena ricordare che grandi nervi e vasi sanguigni passano nella fossa poplitea. Pertanto, i movimenti in quest'area non dovrebbero essere troppo intensi..

Il massaggio è un metodo buono, semplice ed economico per alleviare i sintomi di lesioni alla caviglia o ad altre articolazioni dell'arto inferiore. Viene applicato già il secondo giorno dopo il danno. Con l'aiuto del massaggio, una persona si sente meglio e si riprende più velocemente. Ma questa tecnica nella maggior parte dei casi non può essere applicata senza altre misure terapeutiche. Inoltre, usano esercizi di fisioterapia, fisioterapia e farmaci che alleviano il dolore e il gonfiore. In alcune situazioni è necessaria l'immobilizzazione a lungo termine dell'arto con un calco in gesso. Potrebbe anche essere necessario un trattamento chirurgico. In questi casi, è impossibile limitarsi a massaggiare da soli. Per ogni lesione, è necessario consultare un medico, sottoporsi a diagnosi e ricevere un trattamento a tutti gli effetti, in cui il massaggio può essere uno degli elementi del recupero articolare dopo l'infortunio.

Terapia fisica per distorsione del legamento della caviglia (pagina 1 di 2)

Perché è importante riconoscere una rottura del legamento della caviglia in tempo e iniziare il trattamento??

Da molti anni cerco di curare le ARTICOLAZIONI?

Capo dell'Istituto per il trattamento delle articolazioni: "Rimarrai stupito di quanto sia facile curare le articolazioni assumendo un rimedio per 147 rubli ogni giorno...

Un legamento è un tessuto speciale del corpo che collega e rafforza le articolazioni, senza comprometterne la mobilità. I legamenti lavorano intensamente non solo negli atleti esperti, ma anche nelle persone comuni nella vita di tutti i giorni.

Camminiamo tutti, tranne forse per le persone con mobilità ridotta. Ciò significa che mettiamo costantemente in pericolo i nostri legamenti della caviglia. Scarpe scomode, superfici irregolari o scivolose, oggetti vaganti lungo il percorso e potrebbero verificarsi lesioni.

Non sto nemmeno parlando di scarpe da donna specifiche - tacchi alti e plateau: nella ricerca della bellezza, è facile ottenere supporto sotto forma di distorsione alla caviglia..

La caviglia è progettata in modo tale che la sua base sia la connessione delle ossa della gamba e del piede, che viene eseguita grazie a superfici articolari come la tibia, il perone e l'astragalo. Sono ancorati con legamenti e capsula articolare sinoviale.

Il danno a questi tessuti si verifica a causa di un forte appoggio sul piede o durante la sua eversione.

Con la comparsa di tale danno, non solo le funzioni del piede sono limitate, ma si verificano anche una serie di sintomi spiacevoli. Allo stesso tempo, si ritiene che più i muscoli sono allenati, più velocemente possono recuperare..

Motivi di rottura del legamento

Inoltre, spesso si può verificare una rottura dei legamenti della caviglia in condizioni di ghiaccio, mentre in estate si può ottenere, ad esempio, scendendo le scale.

I legamenti hanno maggiori probabilità di rompersi nelle persone anziane, poiché i legamenti diventano meno elastici nel tempo e si indeboliscono. Chi conduce uno stile di vita sedentario dovrebbe anche cercare di essere più attento, poiché c'è un'alta probabilità di ottenere una rottura del legamento a causa della graduale atrofia dei muscoli della caviglia.

Gravità e sintomi della lesione

Tecnica per lividi

Il massaggio per le contusioni viene applicato in due fasi. Se l'ematoma formato nel sito della lesione è estremamente doloroso, diverse sessioni di massaggio di fila dell'area lesa sono limitate solo al primo stadio (preparatorio a quello principale).

  1. Il primo stadio: l'area situata sopra il bersaglio (ematoma) viene massaggiata. Vengono utilizzate le tecniche di movimenti alternati e simultanei di pacche, colpi di abbraccio. Questa tecnologia migliora il drenaggio linfatico e il deflusso del fluido in eccesso dal basso, dal luogo in cui si trova la lesione.
  2. Il secondo stadio: l'area interessata (lesione) viene massaggiata direttamente. Eseguito accarezzando, accarezzando, accarezzando, movimenti a spirale, sfregando il deflusso venoso.

Non utilizzare pesi o movimenti bruschi che feriscano la zona contusa.

Sono necessari circa 15 trattamenti per ripristinare completamente l'area di trasmissione. Man mano che l'ematoma diminuisce, l'azione del massaggio diventa più intensa e più forte..

Rottura del legamento della caviglia negli adulti: sintomi e trattamento della lesione

L'articolazione della caviglia comprende: il piccolo e la tibia, la caviglia laterale e l'astragalo. La punta della tibia è il malleolo mediale, l'arco della tibia e della caviglia forma una "presa" in cui entra il corpo dell'astragalo.

La stabilità di questo disegno è supportata da tre complessi legamentosi: i legamenti laterali, il legamento deltoide e la membrana tra la tibia (sindesmosi tibiofibolare). I talofibolari laterali anteriori e posteriori e i calcagno-fibrosi impediscono al piede di girare verso l'interno (inversione). Legamento deltoide - eversione verso l'esterno (eversione).

La distorsione della caviglia nell'85% dei casi è associata alla rotazione interna del piede (lesioni da inversione). La maggior parte delle lesioni coinvolge i legamenti laterali; il deltoide è danneggiato raramente; nei casi più gravi, l'articolazione tibiofibolare è ferita.

La maggior parte delle lesioni dell'articolazione della caviglia sono dovute a lesioni di natura domestica piuttosto che sportiva. Quindi, lo stiramento dei legamenti di questa articolazione si verifica principalmente per i seguenti motivi:

  • autunno (soprattutto spesso la gamba è infilata in inverno sul ghiaccio);
  • una brusca svolta del piede quando si cammina o si corre su superfici irregolari;
  • un colpo alla zona delle gambe, che costringe il piede a prendere una posizione innaturale;
  • la gamba si attorciglia anche quando si cammina con i tacchi o quando si indossano scarpe da ginnastica sbagliate (scarpe da ginnastica che non fissano la caviglia) quando si fa fitness, tennis e altri sport.

Sintomi che possono indicare che i muscoli sono allungati o strappati:

  • ci sarà un forte dolore all'articolazione della caviglia, che non permetterà al piede di muoversi completamente,
  • l'articolazione sarà gonfia,
  • il sanguinamento nella pelle sarà visibile sopra di esso (livido).

L'esame a raggi X dell'articolazione ci consentirà solo di giudicare se c'è una frattura ossea o una lussazione nell'articolazione. I medici giudicano se i legamenti e i muscoli sono allungati o strappati in base alle tue lamentele e ai risultati di un esame visivo e di una valutazione dell'ampiezza di movimento. Ma questo non significa che se si verificano i sintomi descritti di seguito, non dovresti andare dal medico e fare una radiografia dell'articolazione: a volte la frattura è così piccola (una crepa nell'osso) che non può essere rilevata diversamente dai raggi X.

Ma la tattica del trattamento delle fratture è significativamente diversa da quella delle distorsioni. Quindi, possiamo parlare di allungare i legamenti dell'articolazione della caviglia se:

  • il dolore all'articolazione è insorto subito dopo la lesione, si è intensificato verso la notte (un "intervallo leggero" è caratteristico dello stiramento muscolare, e il dolore compare di notte, a riposo e aumenta verso la mattina);
  • il gonfiore sta aumentando (continuerà ad aumentare per tre giorni);
  • i movimenti nell'articolazione diventano gradualmente sempre più limitati a causa del gonfiore e del dolore (l'impossibilità di movimento, che si verifica allo stesso tempo, indica una frattura ossea);
  • sentire l'articolazione è molto dolorosa, mentre puoi sentire l'area più dolorosa - la fossa, che è il punto di rottura del numero massimo di fibre legamentose (se la fossa è leggermente più alta dell'articolazione della caviglia, molto probabilmente hai uno strappo o uno strappo muscolare).

Se durante un infortunio (quando la gamba si è alzata), si è sentito un clic o uno scricchiolio e quindi è diventato quasi impossibile muovere il piede, molto probabilmente si tratta di una frattura, accompagnata da una distorsione.

  1. I grado - diverse fibre sono strappate. Dolore moderato, i movimenti dell'articolazione sono dolorosi, ma possibili, il loro volume è leggermente limitato;
  2. II grado: il dolore è abbastanza forte, edema pronunciato, limitazione della gamma di movimento nell'articolazione, ma per un breve periodo (fino a tre giorni);
  3. III grado - forte dolore, è quasi impossibile muovere l'articolazione, la mancanza di trattamento provoca la successiva lassità dei legamenti (articolazione "guttaperca").

Ulteriori tattiche di trattamento dipenderanno dalla gravità dei sintomi e dall'immagine radiografica..

1) l'immobilizzazione (benda elastica o pinze di supporto) viene applicata per due o tre giorni. Il secondo giorno, puoi già smettere di applicare il ghiaccio, ma, al contrario, usa gradualmente il calore per attivare la circolazione sanguigna e stimolare la guarigione dei legamenti. Dopo 2-3 giorni, vale la pena iniziare gradualmente a sviluppare l'articolazione, rimuovere la fissazione (in modo che in seguito non ci sia allentamento dei legamenti), ma non dimenticare di rafforzare i muscoli della coscia e della parte inferiore della gamba (sollevamento delle gambe, oscillazione ai lati, movimenti circolari in posizione supina). -3 giorni puoi prendere compresse o unguenti (Voltaren, Diclac, Ibuprofen-gel).

Per migliorare il deflusso venoso, a partire dal secondo giorno, è bene spalmare il punto dolente con Troxevasin gel, alternandone l'applicazione con Lioton-gel (o pomata eparinica). Dopo 3 giorni, l'articolazione può essere imbrattata con unguenti riscaldanti (Kapsikam, Apizartron).

2) - l'articolazione viene immobilizzata per una settimana e mezza o due. Per i primi tre giorni, si consiglia di dare alla gamba una posizione elevata il più spesso possibile. Ghiaccio - solo durante il primo giorno, poi calore secco.

Sollievo dal dolore - pillole, iniezioni. Unguenti - lo stesso.

Esercizi durante l'immobilizzazione: solo i movimenti dell'articolazione dell'anca, del ginocchio, della caviglia non devono muoversi, puoi muovere gradualmente le dita dopo il quinto giorno. Dopo aver rimosso l'immobilizzazione, è necessario visitare la terapia fisica, il recupero richiederà almeno un mese.

3) può richiedere l'imposizione di gesso e talvolta anche un intervento chirurgico. Immobilizzazione - per circa un mese. Sollievo dal dolore: iniezioni e pillole. I movimenti delle dita iniziano gradualmente ad essere eseguiti dopo una settimana di immobilizzazione, in ogni caso, è necessario consultare un medico sui nuovi esercizi per non peggiorare le proprie condizioni e non aumentare il periodo di recupero.

I legamenti nel corpo umano svolgono una funzione di legame; collegano i muscoli alle ossa e le ossa tra loro. A causa dello stress eccessivo, i legamenti sono allungati o addirittura rotti. Va notato che questa lesione è una delle più comuni. A volte è sufficiente fare un movimento incauto e una persona riceverà un infortunio simile, specialmente gli atleti spesso ne soffrono.

Il normale funzionamento dell'articolazione della caviglia è necessario per la piena attività motoria. C'è molto stress su questa articolazione durante la corsa, il salto e persino la camminata.

A causa del fatto che i legamenti dell'articolazione sono facilmente feriti e spesso feriti, la rottura dei legamenti della caviglia è abbastanza comune.

Contenuti dell'articolo: Cause e fattori di rischio Sintomi del trauma Come fornire il primo soccorso Metodi di trattamento

La gente è stata colta alla sprovvista! Le articolazioni guariranno in 3 giorni! Allega...

Pochi lo sanno, ma questo è ciò che guarisce le articolazioni in 7 giorni!

Nel mondo moderno, le persone si muovono molto meno. Questo porta al fatto che il sistema muscolo-scheletrico diventa decrepito e atrofizzato, le sue articolazioni non sono più in grado di svolgere le funzioni ad esse assegnate dalla natura. Per questo motivo, si verificano distorsioni e rotture dei legamenti. Ma non solo per le persone sedentarie, il verificarsi di rotture è pericoloso. Sono molto comuni negli atleti..

Come si verifica il danno ai legamenti della caviglia? Ci sono diverse opzioni. C'era uno spostamento del piede, che causava tensione ai legamenti.

I legamenti non potevano sopportare un tale carico e si allungavano o si rompevano. Un tale meccanismo per la formazione di questo problema è più caratteristico durante lo sport. Tali lacune sono particolarmente comuni quando si gioca a calcio, pattinaggio di velocità, sci e atletica..

Molto spesso si verificano lesioni ai legamenti della caviglia quando la gamba è attorcigliata. Il piede è piegato verso l'interno e riceve il carico dell'intero peso corporeo. Tali lesioni sono più spesso vissute da persone in condizioni di vita ordinarie..

La causa della rottura dei legamenti può anche essere un colpo, a seguito del quale viene ferita l'articolazione della caviglia..

Fattori di rischio:

  • ridotta elasticità dei legamenti a causa di disturbi metabolici o stile di vita sedentario;
  • peso in eccesso;
  • cambiamenti nel sistema muscolo-scheletrico associati all'età;
  • deformità del piede - piede torto, piedi piatti;
  • lesioni alla caviglia;
  • indossare costantemente scarpe scomode e strette o scarpe col tacco alto;
  • Fare sport.
  • sensazioni dolorose;
  • movimento articolare limitato;
  • gonfiore dei tessuti molli;
  • un aumento della temperatura nel sito del danno;
  • ematoma;
  • difficoltà a camminare.

La manifestazione dei sintomi dipende dal grado di danno ai legamenti. Si distinguono per 3:

  1. Il primo grado - c'è uno stiramento dei legamenti con rottura di alcune fibre. In questo caso, c'è un dolore moderato, un leggero gonfiore, ma una persona può muoversi indipendentemente.
  2. Secondo grado: rottura di una parte significativa delle fibre dei legamenti Il dolore è grave, il movimento è limitato e il gonfiore si estende alla parte inferiore della gamba e al piede. Può comparire un ematoma.
  3. Il terzo grado è una rottura completa dei legamenti della caviglia. In questo caso, il dolore è molto forte, c'è un ematoma ed edema tissutale vicino al sito della lesione. Camminare è quasi impossibile..

Se sospetti danni ai legamenti della caviglia, dovresti cercare aiuto da specialisti. Di regola, per questo dovresti contattare l'ufficio traumatologico..

Il traumatologo esaminerà la caviglia danneggiata, verificherà la sicurezza delle sue funzioni e le condizioni della gamba nel suo complesso. Se necessario, può essere prescritta una radiografia del sito della lesione o una risonanza magnetica.

I raggi X possono mostrare fratture o frammenti ossei, mentre la risonanza magnetica può aiutare a valutare l'entità del danno.

In caso di rottura del legamento della caviglia, prima di tutto, l'articolazione dovrebbe essere inamovibile. Per fare ciò, applica una benda di fissaggio a pressione utilizzando una benda elastica o altri materiali disponibili.

La benda viene applicata abbastanza semplicemente. Per prima cosa, fai un giro intorno alla caviglia e continua ad avvolgere il piede in otto direzioni. In questo caso, è necessario fare attenzione che le curve siano abbastanza strette da fissare l'articolazione, ma allo stesso tempo non interferiscano con la normale circolazione sanguigna dell'arto..

Applicare freddo sul sito della lesione. Ciò ridurrà gonfiore e lividi e ridurrà anche il dolore. Allora dovresti vedere un dottore.

Dopo l'esame, il trattamento può essere eseguito a casa solo per i primi due gradi di rottura. Se c'è una rottura completa dei legamenti nella zona della caviglia, allora dovrai andare in ospedale.

Se vengono seguite tutte le raccomandazioni del medico, le rotture di primo grado guariscono completamente in 10-15 giorni. Successivamente, il paziente può tornare completamente al normale ritmo di vita, evitando uno stress eccessivo sulle gambe..

Se si è verificata una rottura di secondo grado dei legamenti della caviglia, il trattamento durerà circa 3 settimane. Dopodiché, dovrai entrare più agevolmente nel solito ritmo della vita.

Alcune persone potrebbero essere sorprese dal fatto che il legamento ferito debba essere massaggiato, perché a prima vista sarebbe più logico lasciarlo a riposo. Tuttavia, questo è completamente sbagliato e, prescrivendo tali procedure, i medici perseguono diversi obiettivi:

  • per ridurre al minimo il dolore e il disagio esistenti nell'arto;
  • ripristinare il normale drenaggio linfatico e la circolazione sanguigna nel sito di stretching;
  • ripristinare le capacità anatomiche e fisiologiche dell'articolazione.

Parlando delle caratteristiche del massaggio in particolare con le distorsioni, vale la pena ricordare che la procedura è inaccettabile per essere eseguita prima di 24 ore dal momento dell'infortunio. Inoltre, è vietato iniziare immediatamente a eseguire azioni di massaggio, è prima necessario riscaldare bene l'arto ferito con il calore. Se durante la procedura il paziente avverte disagio o altre sensazioni spiacevoli, vale la pena interrompere la sessione o è necessario ridurre l'intensità della pressione.

Anche una procedura così utile come il massaggio ha alcune controindicazioni per la sua attuazione. Non è consigliabile condurre sessioni per pazienti che sviluppano una forma acuta o subacuta di una malattia cronica (acquisita) in cui sono presenti processi infiammatori.

È inaccettabile eseguire varie tecniche a una temperatura corporea elevata se gli esami del sangue indicano un aumento degli indicatori ESR, ci sono edema accompagnato da infiammazione o emorragia estesa. Inoltre, i medici non massaggiano in presenza di tutti i tipi di dermatiti ed eruzioni cutanee, sanguinamento e trombosi vascolare. Tutti i tipi di processi purulenti sono anche una controindicazione alla procedura..

Alcune persone pensano che le distorsioni non siano una lesione grave. Ecco perché le persone non si precipitano in traumatologia per una diagnosi approfondita. Un tale atteggiamento nei confronti della salute delle gambe in futuro può influire negativamente sullo stato dell'intero corpo. Una persona avrà la tendenza a sviluppare artrite e artrosi se la lesione non è adeguatamente curata, così come il corretto corso di riabilitazione.

Termini di riabilitazione

Lo stiramento del legamento della caviglia è inteso come uno strappo di parte delle fibre o la loro completa separazione.

A seconda della natura del danno, si distinguono tre fasi della patologia:

  1. La lesione è minore e colpisce una piccola parte delle fibre. La mobilità non è compromessa, la deambulazione e la palpazione sono praticamente indolori, subito dopo l'infortunio alla caviglia, i sintomi sono lievi.
  2. Con tale allungamento, circa la metà delle fibre del legamento soffre. Il paziente avverte dolore e mobilità limitata. C'è gonfiore ed emorragie minori.
  3. Una rottura completa è accompagnata da danni a tutte le fibre, a volte il legamento si stacca dall'attacco osseo. È difficile per la vittima anche muovere l'arto, la mobilità è completamente impossibile. Si osservano forti dolori, gonfiore ed emorragia.

Con una distorsione alla caviglia, il periodo di recupero può variare da 3 giorni a diversi mesi. Ciò è direttamente correlato alla gravità del danno, alle caratteristiche individuali dell'organismo e alla presenza di altre complicanze. Con il primo grado di gravità, il sollievo si osserva dopo 3-4 giorni e il recupero completo si verifica in una settimana. La seconda fase è un po 'più seria e richiede un'attenta manipolazione per 10-14 giorni. Con una rottura completa, la riabilitazione dopo una distorsione alla caviglia può richiedere diversi mesi. Di solito, in questa fase è necessaria un'operazione e la durata del periodo di recupero dipende in gran parte dal suo successo..

Primo soccorso

Quindi, cosa si può e si deve fare in questi casi:

  • Mobilità limitata. Qualsiasi taglio di tessuto è adatto a questo: una sciarpa, un asciugamano, una sciarpa. La tecnica "otto" aiuterà a fissare bene la caviglia, quando la gamba viene fasciata non solo in parallelo, ma periodicamente abbassando e sollevando il tessuto sulla caviglia dolorante. La benda dovrebbe essere forte, ma non troppo stretta, la benda non dovrebbe stringere la pelle.
  • Freddo nella zona interessata. Non solo il ghiaccio confezionato in un panno, ma anche qualsiasi oggetto del frigorifero o del congelatore andrà bene: una bottiglia di acqua fredda, un pezzo di carne, un pacchetto di bacche congelate, ecc. È necessario applicare il freddo all'area malata per non più di 10-15 minuti. Questa procedura può essere ripetuta il primo giorno durante lo stretching..
  • Solleva la gamba colpita. Ciò contribuirà a ridurre il flusso sanguigno nell'area malata e quindi a ridurre l'area di crescita dell'ematoma..
  • Analgesici. Gli antidolorifici sono molto necessari per una persona con una lesione così complessa. Con una lesione grave, una persona può subire uno shock doloroso, che peggiorerà significativamente le sue condizioni e impedirà al team dell'ambulanza di scoprire la causa di questa condizione. Va bene qualsiasi analgesico, come il paracetamolo o l'ibuprofene. A proposito, gli agenti con effetto anestetico possono essere applicati direttamente sul punto dolente. Il metodo di applicazione è importante: devono essere applicati in uno strato sottile, ma in nessun caso devono essere strofinati.

Anatomia della caviglia

L'articolazione della caviglia è un'articolazione estremamente flessibile con un elevato grado di libertà di movimento. Allo stesso tempo, in contrasto con l'articolazione della spalla ugualmente mobile, la parte inferiore della gamba porta un carico costante pari al peso del nostro corpo e, quando si fanno esercizi fisici, spesso lo supera. Questo, a sua volta, in caso di inosservanza della tecnica di esecuzione di esercizi in allenamento o di banale negligenza nella vita di tutti i giorni, può portare a una distorsione dei legamenti della caviglia..

L'articolazione della caviglia fornisce la mobilità reciproca della gamba e del piede. L'astragalo è una sorta di "collegamento di trasmissione".

Scheletro dell'osso della caviglia

Le ossa che formano lo stinco - la tibia e il perone, unendosi immobili con l'aiuto della membrana interossea, a livello della caviglia formano una specie di "forcella", che comprende l'astragalo. Questo, a sua volta, è collegato all'osso del tallone, il più grande dei componenti dello scheletro del piede.

Insieme, queste strutture tengono insieme i legamenti. Qui è importante tracciare una linea tra legamenti e tendini: i primi servono per l'attaccamento reciproco delle ossa, i secondi per collegare i muscoli alle ossa. Puoi ferire sia i legamenti che i tendini, tuttavia, i sintomi e le conseguenze saranno diversi, ma ne parleremo più avanti..

Legamenti

E così, i legamenti della caviglia sono divisi in tre grandi gruppi, in base alla posizione relativa rispetto all'articolazione.

  1. Legamenti situati all'interno dell'articolazione, che supportano direttamente le strutture ossee della parte inferiore della gamba: legamento interosseo; legamento inferiore posteriore; legamento peroneo inferiore anteriore; legamento trasverso.
  2. Legamenti che rafforzano la superficie esterna o laterale dell'articolazione: legamento talofibolare anteriore; legamento talofibolare posteriore; calcaneofibolare.
  3. Legamenti che rafforzano la superficie interna dell'articolazione: tibiale-scafoide; tibiale-ariete; astragalo tibiale anteriore; tibiale posteriore-ram.

Tendini e muscoli

Un po 'sopra, abbiamo menzionato strutture così importanti come i tendini attaccati all'articolazione della caviglia. Non sarebbe corretto parlarne come elementi separati, poiché questi ultimi sono un'unità morfofunzionale integrale dei muscoli a servizio del piede.

Il tendine della caviglia più grande, più importante e spesso danneggiato è il tendine di Achille, che collega il piede al muscolo del polpaccio del tricipite..

Anche i tendini dei seguenti muscoli non sono così visibili, ma comunque strutture importanti:

  • il lungo muscolo peroneo, che è attaccato a 1-2 ossa metatarsali, abbassa il bordo mediale del piede;
  • il muscolo peroneo corto, attaccato al 5 ° osso metatarsale, solleva il bordo laterale del piede;
  • muscolo tibiale posteriore, attaccato alle ossa sfenoide e scafoide del piede ed è responsabile della rotazione della parte inferiore della gamba verso l'esterno.

Naturalmente, questo elenco non è limitato ai muscoli che forniscono l'intera gamma di movimento della caviglia, tuttavia, sono i tendini di questi muscoli che tendono ai danni più frequenti..

Una serie di esercizi per il recupero da lesioni alla caviglia.

1-2 settimane.

Da seduto o sdraiato, posizionare il tallone della gamba ferita sul pavimento e flettere ed estendere il piede (con la massima ampiezza possibile) per 1 o 2 minuti.

Esercizio "Alfabeto". Inoltre, mentre sei seduto o sdraiato, posiziona il tallone del piede infortunato sul pavimento e disegna tutte le lettere dell'alfabeto in aria con il pollice. Il tuo compito in questo caso è rendere le lettere più grandi possibile..

(A) Attaccare un elastico o un tubo al piede, tenendolo delicatamente, flettere ed estendere il piede. Ripeti l'esercizio per 1-2 minuti. (B) Lega un'estremità del nastro alla gamba di un tavolo o di una sedia, fissa l'altra estremità alla gamba e tira lentamente il piede verso e lontano da te, esegui anche questo esercizio per 1-2 minuti.

Seduto su un pavimento o una panca, attacca un elastico o un tubo alla gamba ferita, mentre tieni la cinghia con il piede della gamba buona, ruota la gamba ferita verso l'esterno. Questo esercizio deve essere ripetuto 25-30 volte..

Seduto sul pavimento o su una panca, incrocia le gambe in modo che la gamba ferita sia rivolta verso il basso. Attacca l'elastico alla gamba ferita, mentre tieni l'elastico con il piede della gamba buona, ruota la gamba ferita verso l'interno. Anche questo esercizio deve essere ripetuto 25-30 volte..

3-4 settimane.

Allontanare una mano dal muro. Posiziona il piede ferito dietro l'altro con le dita dei piedi rivolte in avanti. Piega lentamente il ginocchio anteriore finché non senti il ​​muscolo del polpaccio allungarsi nella zampa posteriore. Mantieni la posizione per 15-20 secondi e ripeti 3-5 volte.

Attaccare un elastico o un tubo al piede, mantenendo il ginocchio dritto, tirare lentamente il nastro verso di sé fino a sentire l'allungamento della parte superiore del polpaccio, tenere premuto per 15 secondi e ripetere 15-20 volte.

Stai di fronte a un muro con le mani sul muro per mantenere l'equilibrio. Alzati in punta di piedi e mantieni la posizione per 1-2 secondi, quindi abbassati lentamente nella posizione di partenza, ripeti 20-30 volte. Mentre rinforzi la caviglia, fai questo esercizio, mantenendo il peso solo sul lato infortunato mentre ti abbassi..

Stai con il piede ferito su una collina o sul bordo di una scala. Nella posizione di partenza, il tallone dovrebbe essere sollevato da terra, tieni l'altra gamba dietro di te, leggermente piegata al ginocchio (per l'equilibrio, puoi tenere una sedia o un muro). Quindi abbassa lentamente il tallone finché non senti un allungamento nel polpaccio e tieni premuto per 1-2 secondi. Torna alla posizione di partenza e ripeti fino a 15 volte, più volte al giorno.

Top